Come combattere l’acne

L’acne è la malattia cutanea per eccellenza dell’età adolescenziale, nonostante colpisca sempre più spesso anche gli adulti (acne tardiva).

Un nemico che tutti conosciamo, un incubo difficile da sconfiggere che spesso oltre ai disturbi cutanei comporta anche rischi connessi a disagi psicologici.

Le parti più colpite sono viso, spalle, dorso e regione del torace

Che cos’è l’acne?

L'acne è una patologia cutanea molto frequente, specialmente nella sua forma più tipica, la cosiddetta acne volgare o acne giovanile che colpisce circa l'80% degli adolescenti.

Si manifesta a causa di un’infiammazione delle ghiandole sebacee. Le ghiandole iniziano a produrre una quantità di sebo troppo abbondante, un liquido grasso e untuoso che non ha più la funzione protettiva verso gli agenti esterni ma finisce per ostruire i follicoli pilosebacei (i pori), provocando uno sviluppo batterico responsabile della comparsa di comedoni (i punti neri) e di microcisti bianche (i brufoli).

Esistono vari tipi di acne, classificati in base al grado di severità:

  • Forma lieve: caratterizzata da papule, rilievi della pelle rossastri, accompagnati dai comedoni
  • Forma media: si manifesta con pustole, il cosiddetto brufolo con all’apice il puntino bianco-giallo che indica la presenza di pus
  • Forma grave: caratterizzata da noduli e cisti, formazioni sottocutanee dure e dolorose che possono raggiungere anche alcuni centimetri

Quali sono le cause dell’acne?

Le cause che provocano la comparsa dell'acne sono di diversa origine e natura. 

Fra queste le principali sono:

  • Squilibri ormonali: la ghiandola sebacea, in risposta agli ormoni androgeni (testosterone), prevalentemente maschili ma presenti anche nella femmina, produce un eccesso di sebo che favorisce la comparsa dell’acne
  • Batteri: il batterio Propionibacterium Acnes si nutre di sebo liberando sostanze irritanti per la cute. Questo provoca la formazione di pus e la propagazione dell'infiammazione
  • Fattori Genetici: la predisposizione genetica aumenta il rischio di sviluppare l’acne
  • Fattori Ambientali: alcuni fattori ambientali come l’utilizzo di cosmetici inadatti al tipo di pelle o troppo aggressivi, il fumo o lo stress possono favorire la comparsa di acne

Come curare l’acne?

Uno dei rimedi più efficaci per curare l’acne lieve e moderata è la cosiddetta “terapia topica”, un trattamento a base di gel e creme che leniscono la cute danneggiata, curano le lesioni e contrastano la formazione di nuovi brufoli.

  • Gel puro Aloe Vera: grazie alle sue componenti 100% di origine naturale, questo gel è l'alleato perfetto per lenire e rigenerare le pelli secche e danneggiate dall’acne. Svolge un’efficace azione lenitiva, protettiva e idratante,  procurando immediato sollievo e favorendo la rigenerazione dei tessuti.
  • Crema Connettivina Plus: questo medicinale a base di acido ialuronico, grazie alle sue proprietà disinfettanti e cicatrizzanti, contrasta la formazione di infezioni, velocizza la cicatrizzazione e rigenera l’epitelio.
  • Dermovitamina Gel Cicatrici:questo gel prodigioso, costituito da un olio di silicone volatile associato ad un estere con effetto emolliente, favorisce la formazione di una sottile pellicola siliconica che agisce prevenendo il rischio di infezioni e favorendo la normalizzazione del tessuto danneggiato.