Intestino infiammato: sintomi, cause e rimedi

Spesso confuso con la Sindrome del colon irritabile, l’intestino infiammato può presentarsi in molte forme diverse che è utile conoscere per intervenire tempestivamente, evitando l’aggravarsi dei sintomi.

L’infiammazione intestinale è una malattia infiammatoria che interessa una parte dell’intestino e colpisce persone di ogni genere ed età. 

Uno dei principali sintomi è la comparsa di forti dolori addominali e, proprio a causa di questo sintomo piuttosto comune a molte altre patologie è facile confonderla con altri disturbi. 


Altri sintomi molto comuni possono coincidere con:

  • pancia gonfia
  • flatulenza
  • costipazione
  • diarrea

I disturbi intestinali possono presentarsi come condizioni croniche o momentanee acute(enterite), a seconda che si tratti di episodi sporadici o sintomatologie divenute costanti.

Esistono casi in cui l’enterite può trasformarsi anche in un disturbo cronico, generato da allergie alimentari, celiachia o giardiasi. 

Le condizioni con effetti perenni, oltre ai sintomi già elencati, possono causare anche febbre e anemia, o complicazioni più serie, come calcoli renali, biliari e indebolimento delle ossa.


Le cause dell’intestino infiammato

Il disturbo dell’intestino infiammato può essere provocato da intossicazioni alimentari conseguenti all’ingestione di cibi contaminati da batteri, virus, protozoi e tossine batteriche o dall’ingestione di cibi o bevande molto fredde. In alcuni casi può anche avere un’origine allergica e scatenarsi a causa di una reazione immunitaria anomala in seguito all’introduzione nell’organismo di particolari sostanze come ad esempio glutine, latte, uova, cioccolato, fragole, pesce e crostacei, frutta secca... 


I rimedi per l’intestino infiammato

L’intestino è considerato il secondo cervello ed è quindi fondamentale prendersene cura per mantenerlo in forma. Se l’intestino è sano, anche il benessere generale del nostro corpo è garantito!

Per alleviare i sintomi dei vari disturbi infiammatori che interessano l’intestino è fondamentale ristabilire l’equilibrio della flora intestinale e adottare una dieta ricca di liquidi per contrastare la disidratazione. 

I fermenti lattici rappresentano il miglior rimedio per riequilibrare l’ambiente intestinale riducendo tensione addominale, gonfiore e diarrea.

Facilitano infatti la funzionalità dell’intestino e migliorano la motilità in caso di diarrea o stitichezza, risolvendo il disordine intestinale.


I consigli di AzFarma:


VSL3 20 CAPSULE : è un integratore alimentare probiotico indicato per tutti i casi di alterazione della flora intestinale e quindi per migliorare la funzionalità dell'apparato digerente. Ogni capsula contiene almeno 112 miliardi di cellule batteriche vitali.

YOVIS OS GRANULATO 10 BUSTINE 1 G: è un farmaco OTC senza obbligo di prescrizione a base di fermenti lattici vivi che svolge un’azione riequilibrante sulla microflora intestinale. Grazie all'alta concentrazione di lattobacilli e bifidobatteri è particolarmente indicato per il trattamento di tutta la sintomatologia associata ad alterazioni della flora batterica intestinale come diarrea, infiammazioni intestinali (enteriti) o specifiche del colon (coliti), gonfiore e spasmi addominali.

LACTOFLORENE PLUS 18 FLACONCINI 180 ML: è un integratore alimentare a base di fermenti lattici vivi di 3 diversi ceppi ad azione probiotica, arricchito con Zinco e Vitamine del gruppo B. La sua formulazione risulta particolarmente efficace in caso di squilibrio della flora batterica intestinale (disbiosi) causato da terapie antibiotiche, disturbi intestinali causati da virus, cambiamenti climatici, alimentazione disordinata o con ridotto apporto di fibre.